mafia su limbiateIl Partito Democratico di Limbiate ha presentato un’interrogazione al Sindaco per chiedere se abbia intrapreso (o intenda farlo) qualche azione per tutelare il buon nome di Limbiate e della cittadinanza, a seguito di un articolo di giornale (Il Giorno del 23/10/2017) in cui il Presidente dell’Osservatorio Antimafie, Marco Fraceti, ventilava di zone d’ombra anche su Limbiate dopo lo scioglimento del comune di Seregno.

ref limbiateIl sito Istituzionale comunale sino alle ore 24 di domenica 22 ottobre esponeva i dati di affluenza ai seggi per il Referendum sull'autonomia della Lombardia DELLE ORE 19,00.

Aspettando fiduciosi quelli alla chiusura dei seggi SORPRESA!!!    SPARITO TUTTO, l'unico riferimento rimasto è l'indizione della consultazione, gli orari delle votazioni ...e il “come si vota”.
Ma non si doveva conoscere il RISULTATO 1 MINUTO DOPO LA CHIUSURA DEI SEGGI?.

Non hanno nulla da dire i M5S che hanno fatto spendere 21 milioni di euro in più per avere il voto elettronico?

È questa la prova di come saranno bravi a governare "L'AUTONOMIA"?

coerenza 2017Qualche giorno fa, incontro presso il mio ufficio, la Signora L.C., una bella donna limbiatese di nemmeno 60 anni. “Ho il mesotelioma pleurico” mi dice, sapendo che mi occupo di questa materia. La gente ha paura delle malattie e quando mi capita di parlare del “tumore da amianto” molti pensano che stia esagerando.

Eppure lo dicono i dati: Limbiate è al 42° posto in Italia su oltre 8.000 comuni, 1° in Brianza e 7° in Lombardia per morti da mesotelioma. A Limbiate si muore di amianto. È una realtà, purtroppo.

confusione romeo limbiateLe recenti dimissioni dell'Assessore della Lega Nord, Claudio Dozio, denotano uno stato di grande confusione nella maggioranza riguardo alla composizione della Giunta. Dopo pochi mesi dalla sua nomina, ci si accorge che Dozio è incompatibile con il ruolo e lo si obbliga a dimettersi: cose da dilettanti allo sbaraglio.

Così, in soli nove mesi, l’Amministrazione Romeo è riuscita a cambiare ben due Assessori ed aggiungerne un’altra.

saldare debitiGrazie ad un emendamento al bilancio 2017 presentato dal Partito Democratico e dalla Lista Limbiate Solidale, si chiude la lunga e penosa telenovela delle incompatibilità di Romeo alla carica di Sindaco di Limbiate.

I due gruppi consiliari hanno messo il Sindaco alle strette, chiedendo ufficialmente che saldasse il debito che lo stesso aveva con il Comune di Limbiate e proponendo che la quota fosse investita per attività culturali.

limbiate-legalita18102016Va precisato che il Sindaco, Antonio Romeo, governa la città, ancora senza rispettare le leggi dello Stato.

Risolta, con molto ritardo, la prima delle due incompatibilità, vale a dire quella con la carica di Consigliere Regionale, rimane aperta la questione del debito che egli mantiene con il Comune di Limbiate, al quale deve ancora circa 60 mila euro.

È lo stesso Prefetto che lo dichiara in una nota trasmessa al sottoscritto in data 16 agosto 2016: “Con riferimento all’esposto inoltrato il 6 luglio 2016 dalla S.V., in merito ai motivi di incompatibilità alla nomina del sig. Antonio Romeo a Sindaco del Comune di Limbiate, si rappresenta che appare fondato il dubbio dell’esistenza della doppia causa di incompatibilità segnalata”

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione sul sito