sindaco svanito 022018Apprendiamo con sconcertante imbarazzo, da un articolo apparso sul Giornale di Desio del 20 febbraio, che il Sindaco di Limbiate, Antonio Romeo, si è preso una "pausa" dal ruolo di Sindaco per fare la campagna elettorale alla figlia, Paola, candidata alle elezioni regionali nelle file di Forza Italia.

Non solo, l'imbarazzo lascia spazio allo scoramento, quando si scopre che Antonio Romeo si è dimesso anche dalla carica di Consigliere e Vicepresidente d'aula provinciale, carica che aveva voluto ricoprire – diceva - per tutelare gli interessi dei limbiatesi in Provincia, interessi che evidentemente oggi passano in secondo piano.

Era nostra intenzione evitare di commentare le dinamiche medioevali all’interno di Forza Italia, dove, invece di proporre persone che hanno dimostrato impegno e capacità sul campo, si usa candidare figli di Parlamentari e figlie di Sindaci, che nessun (o quasi) merito hanno mai dimostrato di avere, almeno in Politica.

Ma quand’è troppo è troppo. Questa volta non possiamo esimerci dal denunciare che non si era mai visto un Sindaco abbandonare la città ed i cittadini che lo hanno eletto, per interessarsi della carriera politica della figlia.

Una città che peraltro continua ad avere fortissime carenze e che mai come in questo momento richiederebbe, da parte del primo cittadino, un livello di attenzione superiore a quello fin’ora prestato.

Romeo prometteva di “rialzare” la città, ma è evidente che tutto ciò che è riuscito fin’ora a fare è stato portare a termine quello che la precedente Amministrazione comunale aveva già messo in campo.

Ed eviti di nascondersi dietro la classica foglia di fico: per garantire legalità e trasparenza alla campagna elettorale non è necessario “autosospendersi” temporaneamente da Sindaco; è sufficiente svolgere con il giusto equilibrio il proprio ruolo, rispettando le leggi (che ci sono) ed evitando che il suo ruolo di Sindaco possa favorire la figlia candidata.

PD Limbiate

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Privacy e Cookie.